Come memorizzare un libro rapidamente

Leggere è fondamentale per imparare nuove cose, per tenere giovane il cervello, per rimanere informati su ciò che accade intorno a noi. La maggior parte delle persone non si rende conto che il modo in cui ci viene insegnato a leggere quando siamo bambini ci rende cattivi lettori quando siamo adulti. Ci sono delle tattiche, pratiche e logiche, che si possono utilizzare per leggere testi in modo molto più efficiente.

Prima di entrare nel merito, dobbiamo chiederci “qual è lo scopo della lettura?”. Capire perché dobbiamo leggere è importante. Quando siamo piccoli, lo scopo della lettura è quello di imparare il vocabolario e la grammatica in maniera corretta. Pertanto, il modo in cui ci viene insegnato a leggere è stato progettato per farlo in modo efficace per apprendere, non necessariamente per trasmettere in modo efficiente le informazioni. Quello che dobbiamo fare, come adulti, è ri-orientare il nostro modo di leggere e di consumare informazioni e idee in modo efficiente.

Fase 1: spegnere il monologo interno. Quando siamo bambini, ci viene insegnato a leggere per capire ogni lettera e ogni parola. Quando diventiamo adulti, continuiamo a leggere attraverso un monologo interiore nella nostra testa. Il problema è che i nostri occhi sono in grado di identificare le parole e le frasi molto più veloce rispetto al nostro monologo interiore. Il primo passo per leggere più velocemente ed efficacemente è quello di smettere di farci risuonare le parole in testa.

Fase 2: ricercare solo le parole importanti. L’altra abitudine che ci viene insegnata a scuola è prestare attenzione ad ogni parola in una frase. Ma la mente ha una straordinaria capacità di colmare le lacune con delle informazioni appropriate. Una volta che si capisce di cosa parla un blocco di testo, senza sondare ogni parola, sarà possibile leggere dei grandi gruppi di parole in pochissimo tempo.

La scansione sommaria dei paragrafi richiede pratica, ma può raddoppiare la velocità di lettura.

Fase 3: leggere solo la prima e l’ultima frase dei paragrafi. Se accettiamo che lo scopo della scrittura è quello di trasmettere informazioni, e se non leggiamo qualcosa per il piacere del farlo, allora non ha senso leggere tutte le parole o le frasi perché esse non sono necessarie per trasmettere informazioni. Ciò significa che non c’è alcuna ragione per continuare a leggere frasi che descrivono un concetto già capito.

In base alla progettazione, i paragrafi introducono nuove idee e nuovi argomenti, e quando ci si limita alla prima frase di ciascuno, si sta cercando di capire se il paragrafo è interessante. Se lo è, allora si può tornare indietro e leggere l’intero paragrafo, altrimenti si va avanti.

Chiudiamo con alcuni siti di approfondimento. Sul solito Efficacemente si spiega come memorizzare un libro, mentre su Studentville si spiega come studiare velocemente.